Commenti a Evoluzione della legge del "Paradosso del gatto imburrato" di Anonimo


10
postato da , il
Miriam, non capivo il tuo commento #7, hai ragione non e' ancora uscito sul post ma non dirmi che anche tu l'hai visto sotto l'aspetto gastronomico!
Ma se vuoi spiegarmi l'utilita' dei tappeti, oltre a quella di dare dimora a miliardi di acari o riempire ore ed ore televisive su canali commerciali, sono a disposizione.
9
postato da , il
Ciao Dana, ti ringrazio per avermi fatto tornare con i piedi per terra, credevo ma ne sono tutt'ora convinto che questa sia la soluzione al problema energetico che attanaglia il mondo... ma davvero al problema dei ratti non avevo pensato... ed e' un problema, che se messa in atto la mia idea, potrebbe dilagare.
Questo pomeriggio dovevo andare all'Ufficio Brevetti... e invece mi tocca pensare ai ratti... mi stavano gia' antipatici, figurati adesso!
8
postato da , il
genialità italica! eh eh eh
7
postato da , il
ehmm...temo che tu abbia ragione Ubaldo.
Rileggendo il mio commento (ancora in castigo) mi sono soffermata a considerare l'elaborato sotto l'aspetto femminile...
ma che vuoi fà? A forza di pulire i tappeti che VOI impiastricciate quando andate gironzolando in giro per casa, che altro potevo pensare?
:-)))

Resta la conclusione che sei un gran simpaticone!! (pure in rima eh?)
Ciao!!
6
postato da , il
Ubaldo il primo dispositivo da alimentare è il cervello al fine di trovare una soluzione  ed il pane imburrato ritenevo fosse necessario come primo step ...:-))))
anche perchè mi son posta un altro problema ...una volta utilizzati tutti i gatti per ottenere energia pulita, ci sarebbe da risolvere il problema della proliferazione di ratti e restando in un ottica ecocompatibile mi son chiesta come poter risolvere anche questo problema :-)))

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti

Questo sito contribuisce alla audience di